Lyrics of the song Una faccia in prestito (1995)

(Paolo Conte)
Con una faccia imprestata
Da un altro, che - se ti fa comodo
D’ altra parte vorresti la tua
Da offrire a quel pubblico,
Che ti guarda come a Carnevale
Si guarda una maschera,
Ma intanto sa che tu
Non sei così…

Perché la faccia che avevi
Una volta è rimasta stampata qui
Nei tuoi modi di fare, nel tuo
Palpitare e distinguerti,
Nella vecchia passione,
Nella tentazione di essere,
Non piangere, coglione, ridi e vai…

Ho nostalgia di un golf,
Un dolcissimo golf di lana blu,
C’era dentro un ingenuo
Incantato da un artista fortissimo,
Stavi dietro le quinte, ingolfato
Di swing e di lacrime,
Non piangere, coglione, ridi e vai…

Official versions

Una faccia in prestito (Album, 1995)
Position in record: 9
Time: 3:19
Same version also in:
  • Gong-oh (Compilation, 2011 - #12)