Le texte de la chanson Galosce selvagge (2010)

(Paolo Conte)
Strada
se vuoi li senti passar
fantasmi di viaggiatori
dall'instancabile andar

Storia
rosso mattone, si sa
la vita tanto vissuta
la sua eleganza ce l'ha

La pioggia scenderà
luce a cristalli sulle nostre città
nostre città, bagnate fradicie
e più belle che mai

il sole apparirà
a cavallo urlando jamme, funiculì e funiculà
e brani d'opera
più forti che mai

Strada
se vuoi li senti passar
sono galosce selvagge
dall'instancabile andar

La notte si aprirà
odore di luna e di pietra avran
le nostre città
vento salato dal mare
nel buio correrà

Camminatori che
non han mai preso neanche un treno che è uno
e neanche un tranvai
han valutato il selciato
e l'eterno via vai

Strada
se vuoi li senti passar
sono galosce selvagge
dall'instancabile andar

Versions officielles

Nelson (Album, 2010)
Position dans le disque: 6
Durée: 3:25