Il testo della canzone Il quadrato e il cerchio (2008)

(Paolo Conte)
Ho visto il cielo grigio
E frecce gialle e nere
Attraversare spazi lunghi
E larghi in un quadrato ingordo mentre io ...
... pensavo al cerchio che
Nessuno vede, ma si sente
Fremere e vibrare come
Un lago indiano d'aria, ecco io ...

Ho visto una piscina a scacchi
Gialli e neri... nuovi ricchi
Arrivati ieri in fretta e furia
Cosa penso io?

Pensavo a un amico anche lui
Lontanamente indiano, forse
Un capo o una comparsa al cine
Cosa voglio io?

Ah, fatemi lavare
Ah, fatemi nuotare
Ah, ah, ah, fatemi svanire

Il tempo un cerchio che finisce
La dove comincia. neanche una fessura lo interrompe come quando penso io.

Dico del mio silenzio indiano
Un dialetto di lontani specchi
E nuvole parlanti, cos
Che scrivo io...

Ah, fatemi asciugare
Ah, fatemi scaldare
Ah, ah, ah, fatemi svanire

Versioni ufficiali

Psiche (Album, 2008)
Posizione: 2
Durata: 3:17
La stessa versione anche in:
  • Gong-oh (Raccolta, 2011 - #17)