Il testo della canzone Parigi (1981)

(Paolo Conte)
Lo so, lo so che questo non è cipria, è sorriso…
e sì, che non è luce, è solo un attimo di gloria
e riguarda me, che sono qui davanti a te sotto la pioggia
mentre tutto intorno è solamente pioggia e Francia…

Chissà cosa possiamo dirci in fondo a questa luce
quali parole, luce di pioggia e luce di conquista
hmmm… lasciamo fare a questo albergo ormai così vicino,
così accogliente, dove va a morir d’amore la gente…

Io e te, chissà qualcuno ci avrà pure presentato
e abbiamo usato un taxi più un telefono più una piazza
Io e te, scaraventati dall’amore in una stanza,
mentre tutto intorno è pioggia, pioggia, pioggia e Francia…

Versioni ufficiali

Paris Milonga (Album, 1981)
Posizione: 9
Durata: 3:11

Concerti (Album, 1985)
Posizione: 7
Durata: 3:43
Versione: Live

Reveries (Album, 2003)
Posizione: 13
Durata: 3:26
Versione: 2003 version