Il testo della canzone Recitando (1987)

(Paolo Conte)
Recitando si scende
Giù sul fondo,
Le memorie ondulate
E profanate
Da una mano fantasma
Che propone alleanze
Concedendo distanze
Di egoismo e frenesia…

Ma alle volte si sale,
Molto alto,
È per non farsi male,
E non fa male
Una buona commedia,
Un profumo di insidia:
Fa venire appetito
Di quintali di poesia…

Tienti forte
Che ormai si sta volando
Non so dirti né dove,
Come o quando,
Pilotando si va
Sulle palme del giorno,
Recitando un ritorno
Sulla pista delle allegrie…

E così si dimentica
E ricorda…
Recitando e inventando
E profanando
Con la tua esibizione
Con la mia imitazione…
Arredando il silenzio
Di ogni sorta di mercanzia…

Versioni ufficiali

Aguaplano (Album, 1987)
Posizione: 18
Durata: 4:00